fbpx

Poliambulatorio Medico Chirurgico Enrico Filippini

Orari : Lun - Ven : 8.00 - 20.00 | Sab: 8.00 - 14.00
  Contatto : +39 030 2807547

Come curare i problemi di erezione

Problemi di erezione: cause e diagnosi

Ogni uomo con problemi di erezione ha un desiderio: risolverli nel modo più discreto e rapido possibile. Ecco perché molti, imbarazzati all’idea di consultare uno specialista, si affidano a consigli degli amici, rimedi naturali inefficaci oppure cercano soluzioni online che si rivelano completamente inutili, se non dannose. 

Nella maggior parte dei casi è possibile trovare una cura definitiva per la disfunzione erettile e risolvere completamente il problema: per farlo, però, è fondamentale ricevere una diagnosi corretta. 

Le cause dei problemi di erezione possono essere molte, differenti tra loro e presenti in concomitanza: spesso l’origine del problema risiede proprio in una combinazione di più fattori. Soltanto attraverso la corretta diagnosi formulata da uno specialista è possibile individuarli e sconfiggere la disfunzione erettile. 

Problemi di erezione: ecco come risolverli

Sappiamo che è possibile ridare giovinezza al sesso, ridare capacità di erezioni naturali, spontanee, quando e dove si vuole, grazie a nuove cure che riattivano ormoni, circolazione e desiderio.  

Biofarmaci su misura, onde d’urto, ginnastica peniena e iontoforesi farmacologica sono armi micidiali contro l’impotenza maschile!

Una volta individuata la causa del problema, è possibile anche mettere in atto i rimedi più adatti per risolverlo e per tornare ad avere una vita sessuale attiva e soddisfacente. Accanto a questi rimedi, possiamo poi combattere la disfunzione erettile anche a tavola. Ecco come.

I cibi che aiutano l’erezione

Anche l’alimentazione può influenzare la disfunzione erettile. In particolare, esistono cibi che possono aiutare a contrastarla e a stimolare l’erezione. 

Senza dubbio tutti i cibi ricchi di caffeina, che è uno stimolante importante per la sessualità, hanno un effetto positivo. Quindi caffè, tè, cioccolato e persino una lattina di Coca-Cola aiutano la buona sessualità. Il peperoncino libera una sostanza vasodilatante che favorisce la sessualità, con il suo pizzicore stimolante che agisce positivamente su endorfine ed epinefrina.

Anche le ostriche sono conosciute in tutto il mondo come cibo afrodisiaco, perché ricche di zinco e tirosina, sostanze utili alla sessualità soprattutto maschile. Al contrario, fichi e fragole sono più note come cibi afrodisiaci per la forma e la succosità, più che per contenuti realmente efficaci. 

Perché perdo l’erezione?

La perdita dell’erezione dipende molto dall’età. A 20 anni spesso è un problema di ansia da prestazione, che va comunque presa molto seriamente: infatti, se non curata subito, rischia di avere ricadute negative e un forte impatto psicologico sulla persona.  

Nel nostro studio abbiamo moltissimi ragazzi giovani che vengono per imparare a gestire la loro sessualità. Spesso ci contattano perché vogliono farci controllare che i loro organi genitali siano normali, senza difetti o alterazioni che compromettano l’erezione, l’eiaculazione e la durata. Sono ragazzi che risolvono i loro problemi in un controllo e due chiacchiere ben fatte.

A 40 anni invece iniziano i problemi circolatori: infatti, le difficoltà di erezione ed eventuali problemi di cuore vanno spesso a braccetto. Per questo motivo, è molto importante che un quarantenne, magari fumatore o con colesterolo alto, sia controllato dallo specialista.

Dopo i 55 anni insorge il problema ormonale: l’andropausa è un difetto di ormoni maschili frequente nell’uomo, che va corretta per evitare difficoltà dell’erezione. All’andropausa si associano difetti circolatori e talvolta interferenze di farmaci per l’ipertensione o per il cuore e il sistema nervoso.

Come migliorare l’erezione a 60 anni

L’erezione a sessant’anni si migliora modificando lo stile di vita. Lunghe camminate, sport, fisico magro, niente fumo e poco stress sono fondamentali per tenersi in forma anche dal punto di vista sessuale a 60 anni.

Ovviamente nel nostro poliambulatorio facciamo molto di più: abbiamo formulato un protocollo specifico per la salute del pene e della sessualità nell’uomo di 60 anni.

Un biofarmaco creato su misura, sedute alternate di ginnastica circolatoria peniena, e il più delle volte il gioco è fatto, la disfunzione erettile è risolta! 

Con il nostro protocollo stiamo seguendo molti pazienti in sovrappeso e con gli zuccheri alti: come risaputo, l’alto livello di zuccheri nel sangue pregiudica velocemente la sessualità e l’erezione. Con le nostre cure preventive proteggiamo i vasi del pene deputati all’erezione e addirittura in molti casi ne stimoliamo la formazione di nuovi, ottenendo un vero e proprio ringiovanimento del pene.